Manuale Gestione sito internet

| Manuale Gestione sito internet
Manuale Gestione sito internet 2017-06-21T10:23:17+00:00

Sommario:

  • Presentazione sito internet
  • Sistema di gestione sito
  • Gestione Articoli
  • Gestione Pagine
  • Creare e gestire menu di navigazione
  • Gestione Homepage

A) Presentazione del sistema

in questo video vi presentiamo il Vostro sito internet

Per rendere stabile la grafica del sito, consiglio eliminare la
possibilità d’intervento da parte di personale non qualificato per
non avere problemi di imperfezioni del sito/grafica ed evitare spiacevoli disguidi.

B) Sistema di gestione sito

Il primo passo che devi fare per gestire il vostro sito è collegarti al suo pannello interno. Digita quindi l’indirizzo del tuo sito seguito da https://www.sibinlovearyki.it/wp-admin ed effettua l’accesso a quest’ultimo per entrare nella sua configurazione.

A questo punto, ti troverai di fronte alla Bacheca, una pagina di riepilogo in cui potrai visualizzare gli ultimi commenti ricevuti agli articoli, le ultime statistiche del blog, un riepilogo di tutti i contenuti presenti in esso e un elenco delle bozze non ancora pubblicate.

Video Corso:

C) Gestione Articoli o Pagine

VideoCorso

Per quanto riguarda le categorie a cui collegare gli articoli, non ci sono delle regole ferree da seguire. Diciamo che le categorie sono delle sezioni del blog molto generiche in cui si vanno a raggruppare i post che sono attinenti ad un determinato argomento (ad esempio, potresti creare la categoria Amici dei gatti  per i post in cui recensisci gatti),

Puoi creare nuove categorie cliccando sull’apposita opzione nella barra laterale di destra dell’editor di WordPress, mentre per creare nuove Categoerie che poi dovrai associare al menu principale.

Oltre che di post, un blog è formato anche da pagine in cui puoi ad esempio inserire delle informazioni su di te o aggiungere dei servizi speciali che esulano dagli articoli generali del blog. Per creare una nuova pagina, non devi far altro che recarti in Pagine > Aggiungi nuova del pannello del tuo blog e usare l’editor proprio come visto con gli articoli.

Sulla sinistra c’è invece il menu con tutti i collegamenti necessari ad accedere alle varie sezioni del pannello di WordPress. Per aggiungere un nuovo articolo, dovrai ad esempio espandere la voce Articoli e cliccare sull’opzione Aggiungi nuovo: in questo modo, ti ritroverai davanti all’editor in cui poter scrivere i tuoi post (blog).

L’editor del tuo sistema è composto in questo modo: nella parte superiore c’è il campo del titolo in cui va scritto il titolo dell’articolo, importantissimo per il seo sotto quest’ultima ci sono i pulsanti Carica/Inserisci attraverso cui inserire immagini, video o altri file nell’articolo, e poi segue il campo in cui va scritto il corpo dell’articolo. La barra degli strumenti di questo campo, simile a quella di Word e di tutti i programmi di videoscrittura, permette di formattare il testo, inserire link, ecc. e può essere espansa cliccando sull’ultimo pulsante (Mostra/nascondi barra degli strumenti avanzati).

Nella barra laterale di destra trovi invece i riquadri per pubblicare o programmare l’articolo, selezionare le categorie di appartenenza del post e digitare dei tag che siano attinenti all’argomento trattato. Per pubblicare direttamente l’articolo che hai scritto, basta cliccare sul pulsante blu Pubblica, mentre se vuoi programmarlo in modo che venga pubblicato automaticamente dal blog ad un giorno ed un orario prestabiliti, fai click sulla voce Modifica collocata accanto alla dicitura Pubblica subito e specifica nei campi che compaiono la data e l’ora di pubblicazione del post prima di cliccare su Pubblica.

E) Creare e gestire menu di navigazione

Per prima cosa, devi accedere alla pagina di configurazione dei menu. Questa si trova in Aspetto > Menu.

Su questa schermata potrai creare e modificare i tuoi menu.

Seleziona dal menu a tendina il menu da modificare (quando crei il sito, dovrai forse cliccare “Crea nuovo menu”)

Aggiungere voci al menu
Sulla sinistra, vedrai tre sezioni espandibili:

  • Pagine
  • Link personalizzati
  • Categorie

Pagine
Espandendo la sezione “Pagine”, troverai una lista di tutte le pagine che hai creato all’interno del tuo sito. Puoi visualizzare quelle più recenti, mostrarle tutte oppure cercarne una specifica.

Per aggiungere i link alle singole pagine al menu, spunta le caselle corrispondenti e clicca “Aggiungi al menu”. In questo modo, le vedrai apparire nella struttura del menu sulla destra.

Link personalizzati
Talvolta, potresti avere la necessità di inserire nel tuo menu di navigazione link a pagine che non fanno parte del tuo sito.

Nella sezione “Link personalizzati” potrai fare proprio questo: incolla l’url della pagina di destinazione. Nel campo “collegamento di testo” digita invece la voce che vuoi che appaia all’interno del menu. Quindi, clicca “Aggiungi al menu“.

Categorie
La terza ed ultima sezione è quella che utilizzerai per aggiungere le categorie del tuo blog al menu. Il processo è sempre lo stesso: spunta le voci di tuo interesse e clicca “Aggiungi al menu”.

Gestione o cancellazione delle voci di menu

Qui, troverai tanti piccoli blocchi, uno per ogni pagina/link o categoria che hai aggiunto.

Su questa pagina vedrai il menu organizzato con un orientamento verticale, sulla tua pagina apparirà però in orizzontale (a meno che il tuo tema non usi comunque un menu verticale).

Per riposizionare le singole voci del menu, puoi semplicemente cliccare su ciascun piccolo blocco e trascinarlo nella posizione desiderata.

Allo stesso tempo, puoi creare sotto-voci all’interno del tuo menu trascinando i singoli elementi leggermente verso la destra. In questo modo, creerai gerarchie all’interno del tuo menu.

Espandendo le singole voci, puoi anche personalizzare il testo vero e proprio che appare sulla barra di navigazione. Semplicemente, digita il nuovo testo all’interno del campo “Etichetta di navigazione”.

Attenzione! Cambiare il testo usando il campo “Etichetta di navigazione” non modifica il nome della tua pagina – cambia semplicemente la voce all’interno del menu.

F) Widget

Nel caso in figura, in alto alla pagina trova spazio il logo aziendale, a seguire (barra in grigio) è posizionato il menu principale del sito (top menu), nella parte centrale trovano spazio gli articoli, mentre sulla colonna posta a destra vi sono una serie di moduli, chiamati widget, ognuno dei quali compie una particolare funzione.

Al di là del tema, è possibile personalizzare ulteriormente la pagina, variando la disposizione dei Widget. Prima di procedere con il loro spostamento, però, cerchiamo di capire bene cosa sono.

Il termine deriva dalla contrazione delle due parole window e gadget, pertanto sta a significare un elemento grafico (aggeggio) che si apre all’interno della pagina e consente di migliorare l’uso dell’applicazione. In WordPress i widget sono degli “aggeggi” grafici che, posizionati all’interno della pagina Web, hanno la funzione di migliorare l’usabilità del sito. Affinché ciò sia possibile, essi sono associati a dei moduli, ossia a dei piccoli programmi che consentono di sfruttare appieno tutte le potenzialità messe a disposizione dalla piattaforma WordPress.

La gestione dei widget, dal back end, avviene tramite l’omonima scheda, raggiungibile dalla voce Aspettodel menu laterale. Poiché essi sfruttano la tecnologia Ajax, possono essere spostati facilmente in pochissimi clic, come vedremo nella pagina successiva.

Spostiamo i widget in un clic

La scheda di gestione dei widget è molto semplice e intuitiva e non richiede assolutamente alcuna conoscenza dal punto di vista informatico. Spostare i widget nelle varie posizioni, per personalizzare le pagine, è davvero un gioco da ragazzi. WordPress quindi si riconferma ad ogni passo, sempre più, come il software ideale per gli inesperti del settore.

La pagina di gestione si compone di tre aree: quella dei widget disponibili, quella dei widget non attivi e quella riguardante l’area del tema che può contenere al suo interno i widget attivi.

All’interno dell’area Widget disponibili vengono elencati tutti i widget che sono presenti di default in WordPress. Tra questi ritroviamo:

  • Archivi: il widget che consente di accedere con facilità agli articoli catalogati su base mensile;
  • Articoli recenti: il widget che consente di visualizzare gli ultimi articoli che sono stati pubblicati;
  • Calendario: un semplice calendario che consenta di raggiungere gli articoli di interesse in funzione della data
  • Categoria: una lista di tutte le categorie attive nel blog. Cliccando su ognuna di esse è possibile raggiungere tutti gli articoli ad essa appartenenti;
  • Cerca: un modulo di ricerca all’interno dello stesso sito;
  • Commenti recenti: l’elenco di tutti gli ultimi commenti che sono stati rilasciati dagli utenti;
  • Menu personalizzato: un modulo che da la possibilità di inserire un menu nella aggiuntivo nella colonna laterale del sito;
  • Meta: elenca i link per il log in e log out al sito e inoltre da la possibilità di aggiungere link e feed a pagine esterne;
  • Pagine: elenca tutte le pagine statiche del sito;
  • RSS: elenca tutte le voci di qualsiasi feed RSS o Atom;
  • Tag Cloud: elenca tutti i tag che sono maggiormente utilizzati negli articoli;
  • Testo: un modulo che la da possibilità di scrivere del testo libero.

Ogni qual volta che installiamo dei nuovi plugin, cui sono associati dei widget, vedremo comparire all’interno di quest’area nuovi box che li rappresentano.

Disattivare i widget è una procedura semplicissima: basta selezionare con il mouse il widget desiderato e trascinarlo all’interno dell’area Widget non attivi.

Per attivare un widget invece, è necessario selezionarlo e trascinarlo all’interno dell’area più a destra della pagina. Nel caso in figura lo trascineremo nell’area che va sotto il nome di Vortex Primary Sidebar.

Per accedere alle impostazioni di ogni widget è necessario cliccare sulla freccia verso il basso della barra principale.

Nel caso del widget Articoli recenti, ad esempio, possiamo impostare il titolo da assegnare al widget, il numero di articoli che intendiamo vengano elencati e la possibilità di visualizzare o meno la data. Per applicare le impostazioni facciamo clic su Salva e per chiudere la finestrella facciamo clic su Chiudi. Qualora invece, volessimo disattivare il widget possiamo o trascinarlo nell’area Widget disponibili o nell’area Widget non attivi, come spiegato poc’anzi, oppure cliccare su Cancella.

Per personalizzare la pagina e spostare i widget nelle posizioni volute, basta trascinarli all’interno della stessa area e sistemarli dove meglio si crede.

Per terminare la personalizzazione della home page vediamo nella pagina successiva le altre voci contenute nel menu aspetto.

Ancora una volta, grazie mille

Davide Baraldi

Mi presento sono Davide Baraldi art director con trentennale esperienza nel campo della comunicazione

Menu

Contact Info

Phone: +393801376905

Recent Works